LESIONI DEI LEGAMENTI

Eventi traumatici (per esempio di tipo distorsivo) possono causare la rottura parziale o totale di uno dei quattro legamenti del ginocchio, che sono importanti per la stabilizzazione del ginocchio stesso. Il più colpito da infortuni, specialmente in ambito sportivo, è il legamento crociato anteriore.

In caso di rottura di questo legamento, oltre a dolore, gonfiore e difficoltà di movimento, si può sentire “cedere” il ginocchio.

Come si curano le lesioni dei legamenti?

Riposo, ghiaccio e terapie antinfiammatorie possono consentire di svolgere le normali attività quotidiane, ma non di praticare attività sportiva.

Se in caso di lesione parziale del legamento può essere utile la ginnastica di rinforzo dei muscoli della coscia, in caso di rottura è necessario ricorrere a un intervento chirurgico di ricostruzione, preferibilmente con un tendine proprio (tendine rotuleo, gracile o semitendinoso dello stesso paziente) o, più raramente, utilizzando un tendine da donatore.

Quest’ultima opzione può essere indicata per non indebolire le strutture del ginocchio nei casi in cui il paziente sia già stato sottoposto a precedenti interventi chirurgici con prelievo di tendine rotuleo, gracile o semitendinoso, o in pazienti non più giovani. L’intervento chirurgico viene eseguito in artroscopia.

Guarda i video 3D relativi agli interventi di ricostruzione del legamento crociato anteriore e di condroplastica artroscopica

Esempi di ricostruzione di LCA (animazioni)