GINOCCHIO

Il ginocchio è costituito da due facce: la rotulea (anteriore) e la poplitea (posteriore).

L’articolazione del ginocchio è la più grande del corpo umano e sicuramente una delle più complesse, sia dal punto di vista anatomico che funzionale; grazie a una molteplice struttura legamentosa, possiede una mobilità e una stabilità straordinarie.

Il movimento principale è la flesso-estensione (avvicinare o allontanare l’estremità dell’arto dalla sua radice), ma l’articolazione consente anche un altro movimento importante: la rotazione sull’asse longitudinale della gamba, che si verifica solo quando il ginocchio è flesso.

Da punto di vista meccanico, questa articolazione concilia quindi due obiettivi che sembrano contraddittori:

  • una grande stabilità in estensione completa, quando il ginocchio è sottoposto a importanti forze dovute al peso del corpo e alla lunghezza dei bracci di leva
  • una grande mobilità, a partire da un determinato angolo di flessione, necessaria per la corsa e per poter avere un appoggio sicuro del piede su qualsiasi terreno.

L’articolazione del ginocchio è composta da una struttura ossea e da un apparato capsulo-legamentoso, oltre che da tessuti cartilaginei che hanno il compito di facilitare il movimento.

La struttura ossea è formata dall’epifisi distale del femore, dall’epifisi prossimale della tibia e dalla rotula; le superfici articolari sono rappresentate dai condili femorali e dalle glenoidi tibiali, due superfici a curvatura molto complessa che permettono un movimento contemporaneo di rotolamento e strisciamento. L’apparato capsulo-legamentoso è costituito dalla capsula articolare, un manicotto fibroso che riveste l’articolazione, da due menischi, da due legamenti collaterali e due legamenti crociati. La membrana sinoviale riveste la superficie interna della capsula e secerne un liquido vischioso che lubrifica e nutre l’articolazione.

Lesioni della cartilagine articolare

La cartilagine è un tessuto connettivo di sostegno che, in un’articolazione sana, riveste le estremità delle ossa …

Lesioni meniscali

I menischi (menisco mediale o interno e menisco laterale o esterno) sono strutture fibrocartilaginee localizzate…

Necrosi avascolare

La necrosi avascolare del ginocchio, denominata anche osteonecrosi si verifica quando un’ischemia 

Lesioni dei legamenti

Eventi traumatici (per esempio di tipo distorsivo) possono causare la rottura parziale o totale di uno dei quattro legamenti …

La stabilità dell’articolazione dipende non soltanto dall’integrità della capsula articolare e legamentosa (stabilizzazione passiva), ma anche dalla tensione delle strutture muscolo-tendinee che si inseriscono in prossimità dell’articolazione stessa (stabilizzazione attiva).